Uncategorized

I lavori più richiesti in Inghilterra

Abbiamo dedicato diversi articoli del blog all’ Inghilterra, analizzando  per esempio la sua fiscalità di vantaggio, oppure le sue  espressioni e modi di dire , o anche analizzando tutte le tasse sulla casa in caso di acquisto di un immobile.

Con l’articolo di oggi vogliamo dare una mano ai tanti lettori del blog che pensando di trovare fuori dai confini nazionali opportunità di lavoro e di vita migliori, pensano di trasferirsi in Inghilterra.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype 

Trasferirsi va bene, ma occorre mettersi subito all’opera per trovare un lavoro.

L’Inghilterra rappresenta ormai da molti anni la terra promessa per i giovani e gli adulti in cerca di occasioni lavorative, sia per coloro che vogliono vivere una prima esperienza all’estero che per quanti decidano di stabilirsi definitivamente.

Trovare una prima occupazione in Inghilterra non è molto complicato, soprattutto se si ci accontenta delle offerte che si trovano a Londra e dintorni.

Camerieri, baristi nei caffè o nei ristoranti italiani, per chi vuole un’occupazione temporanea, in attesa di meglio, nella capitale inglese c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Inoltre, a differenza dell’Italia, qui si intravede un futuro e una possibilità di crescita. Non solo Londra, naturalmente. È tutta la nazione a offrire interessanti opportunità. E nonostante gli incerti esiti della Brexit, sono ancora molti quelli che partono in direzione Inghilterra.

In questo articolo vi illustreremo le professioni più ricercate nel Regno Unito. La lista viene pubblicata ogni anno da Home Office, il Ministero degli Interni inglesi. Si tratta di un elenco delle professionalità di cui attualmente il Paese ha bisogno e con cui si permette ai datori di lavoro di richiedere un permesso di soggiorno proprio per quelle figure che mancano.

Tra i settori maggiormente bisognosi di figure professionali c’è quello digitale. Il sito di reclutamento britannico Adzuna rivela che gli sviluppatori rappresentano le professionalità più in espansione nel mercato digitale. In particolare i profili più richiesti hanno una grande conoscenza di Java, sono in grado di realizzare siti web e programmi, e progettare software. Molto ricercati anche coloro che si occupano di rafforzamento della sicurezza di dati e operazioni di società. È un ruolo molto ambito con un guadagno di 43.000 sterline all’anno.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype 

Progettazione. Il boom del settore digitale non sarebbe completo senza i progettisti. Molte imprese del Regno Unito hanno bisogno di costruire e incrementare la loro presenza nel mondo online, ecco perché la domanda per i web designer rimane alta. Una domanda che ha anche rafforzato il loro stipendio base iniziale a £40.000.

Finance Manager. Nel 2014 Londra dominava già il mercato globale fintech e, nonostante alcune piccole crisi, ancora oggi riesce ad essere leader mondiale in un settore relativamente nuovo. Per questo motivo molto ricercati sono i profili professionali che si occupano di finanza, contabilità, economia e business administration. Lo stipendio medio è tra le £43.000-£60.832 all’anno.

Recruitment Consultant. Oggi, gli amministratori delegati sono più meticolosi riguardo le persone da assumere nelle loro aziende. Di conseguenza, hanno bisogno di un consulente di reclutamento competitivo per supervisionare il loro dipartimento di risorse umane e/o a rafforzare il marchio della società nei confronti dei potenziali richiedenti. Il salario medio si aggira intorno alle 36.000 sterline.

Ingegneri. Un’analisi della Royal Academy of Engineering ha rivelato che c’è bisogno di 1,8 milioni di ingegneri. Meccanici, elettrici, aerospaziali e in tanti altri settori. Questo deficit dovrebbe essere risolto entro il 2025. Lo stipendio in questo caso è di £28.000-£38.000 all’anno.

Sales Executive. Coloro che hanno un talento per presentare e vendere prodotti, organizzando visite di vendita e avvicinando potenziali clienti, non sarà mai a corto di un lavoro nel Regno Unito. Lo stipendio medio è di £28.000, ma potrebbe crescere grazie a commissioni e altri bonus.

Infermieri. Il Governo del Regno Unito ha reso noto che più di mille posizioni restano vacanti nel settore infermieristico, nonostante l’apertura del paese a migliaia di operatori sanitari stranieri. Lo stipendio medio si aggira intorno alle 20mila sterline, con possibilità di crescita fino a £32.000.

Insegnante Tutto il Regno Unito sta soffrendo quella che gli esperti chiamano la “crisi insegnante”. Il problema è grave, dato che rimane ancora irrisolto. Gli insegnanti di matematica e scienze sono altamente richiesti. Lo stipendio annuale di £29.500 sopra la media, tuttavia, non sembra essere abbastanza per affrontare il problema.

Chef. «La mancanza di giovani chef talentuosi nel Regno Unito potrebbe cambiare la gastronomia del paese». A dirlo è Tony Naylor, esperto gastronomico del The Guardian. Sembra, infatti, ci sia una vera e propria crisi di chef in Gran Bretagna al punto che molti ristoranti fanno fatica a trovare personale. La ristorazione, dunque, potrebbe essere una strada percorribile per chi cerca lavoro, soprattutto per noi italiani che in cucina siamo tra i migliori al mondo. Lo stipendio medio per uno chef inizia con £22.000 l’anno.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype 

Potete trovare ulteriori dettagli su tutte le posizioni aperte più ricercate nel Regno Unito su diversi siti.

I più popolari sono:   Reed.co.ukTotalJobs.comJobSite.co.uk e Monster.co.uk, oppure su quello istituzionale del governo inglese Jobportal

Cogliamo l’occasione per ricordarvi che la fiscalità internazionale è una materia complessa che deve essere affrontata con i professionisti esperti del settore, per non incorrere in reati tributari e fiscali, sia in Italia che all’estero

Affidati a Dike Consulting !  

Clicca quì e prenota la tua consulenza personalizzata su Skype per l’apertura di una nuova società estera o per proteggere il tuo patrimonio.

www.dikeconsulting.eu

Facebook: Dike Consulting

Instagram: Dike Consulting

L'autore è stato iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti dal 1991 al 2017. Nel corso della sua vita professionale è stato Amministratore Unico di diverse società, membro di CdA di aziende a carattere nazionale. Ha una lunga esperienza di commercio e di Fiscalità internazionale, tax planning e mediazione internazionale. Da oltre 20 anni ha fondato Dike Consulting, un network di studi professionali con 4 sedi ( Londra,Praga,Tirana, Malta ) e numerose collaborazioni con prestigiosi studi professionali nel mondo. Dike Consulting, assiste i Clienti esercitando le seguenti attività : - partecipazione in società di capitali, anche di diritto estero con relativa intestazione fiduciaria di azioni quotate e non. - intestazione fiduciaria di gestioni patrimoniali; - intestazione, amministrazione e custodia di patrimoni, donazioni, legati e Fondazioni. - partecipazione e rappresentanza in assemblee dei soci, degli azionisti; - gestione dei diritti di proprietà intellettuale; - rappresentanza in trattative di natura commerciale, in Italia ed all'Estero; - costituzione di Fondazioni di diritto italiano ed estero; - assunzione di cariche sociali di Società e Fondazioni - amministrazioni di Trust con funzioni di Protector; - Intermediazione internazionale per l'acquisto o la vendita di prodotti o servizi; - tax planning e creazione di società all'estero; - delocalizzazione e trasferimento di imprese italiane all'estero; - servizi di Temporary Manager sia in Italia che all'estero per le aziende nostre Clienti Collaborazioni con primarie strutture finanziarie e bancarie Contatti: info.dike.consulting@gmail.com Facebook: @difendiltuopatrimonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
Chatta con noi
Ciao, sono Marzia di Dike Consulting. Posso aiutarti ?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: