Cookie Policy Simest amplia la quota di fondo perduto al 50% per l’internazionalizzazione – DIKE CONSULTING
Fiscalità internazionale,  Società estere

Simest amplia la quota di fondo perduto al 50% per l’internazionalizzazione

Riprendendo un articolo comparso sul Sole24 Ore di qualche giorno fà, informiamo i nostri lettori di una bellissima novità in tema di internazionalizzazione delle imprese, Infatti con l’ok della Commissione europea, nell’ambito del quadro temporaneo sugli aiuti di Stato (il cosiddetto Temporary Framework), alla possibilità per Simest di ampliare fino al 50% la quota di fondo perduto sui finanziamenti per l’internazionalizzazione.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype o presso una delle nostre sedi

Ricordiamo che Simest è una società che eroga, su risorse gestite per conto del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Il massimale passa a 800 mila euro e con una dote aggiuntiva, autorizzata da Bruxelles, di 300 milioni di euro destinati al Fondo per la promozione integrata, il fondo ad hoc istituito presso gli Esteri dal decreto Cura Italia e gestito sempre da Simest per supportare le imprese che guardano ai mercati internazionali.

A questo snodo, si aggiungerà poi, l’estensione dell’operatività anche agli investimenti realizzati o da realizzare all’interno dell’Unione Europea, finora esclusi dal perimetro di intervento di Simest.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype o presso una delle nostre sedi

Questa novità è di particolare rilievo, perché i Paesi intra-Ue, oltre a essere destinatari del 50% dell’export italiano, sono diventati dopo la pandemia ancora più strategici a causa della conseguente regionalizzazione del commercio e del possibile accorciamento delle catene del valore.

L’altra novità riguarda poi l’allargamento, per alcuni dei singoli strumenti gestiti da Simest, delle tipologie di imprese che possono accedere ai finanziamenti agevolati, ma anche l’ampliamento delle spese ammissibili.

Un esempio?

Il finanziamento destinato a sostenere la patrimonializzazione delle aziende esportatrici è stato esteso a tutte le mid cap che si muovono oltreconfine ed è stato innalzato il livello massimo di solidità patrimoniale ammesso (che aumenta da 1,6 a 2 per un’impresa industriale /manifatturiera e da 2,6 a 4 per l’azienda commerciale/servizi).

Cambia poi anche il requisito di fatturato estero per accedere alle risorse che, diversamente da altri casi, non hanno una destinazione d’uso specifico: non più almeno il 35% dei ricavi esteri negli ultimi 3 anni, ma almeno il 20% del fatturato totale degli ultimi due o il 35% dell’anno precedente alla domanda.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype o presso una delle nostre sedi

Queste misure, arricchiscono ancora di più la possibilità delle aziende che vogliono portare avanti la loro internazionalizzazione,

A tal propositi ricordiamo che i finanziamenti agevolati Simest, sono già stati aumentati ai massimali richiedibili e che per tutto il 2020 prevedono l’esenzione dall’obbligo di prestazione di garanzie.

Un nuovo sollecito a tutte quelle aziende che vogliono internazionalizzarsi, viene anche dalla SACE che offre garanzie ed assicurazioni per l’export.

Dike Consulting, offre la possibilità, grazie al suo teami di esperti, di accedere ai finanziamenti SIMEST ( con parte di fondo perduto ) e alle garazie SACE.

Affidati a Dike Consulting per la tua pianificazione fiscale,per difendere il tuo patrimonio o per pianificare l’internazionalizzazione delle tua azienda!

Prenota qui la tua consulenza personalizzata su Skype o in una delle nostre sedi

Visita e metti ” mi piace” sulla nostra pagina Facebook

Siamo anche su Instagram

L'autore è stato iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti dal 1991 al 2017. Nel corso della sua vita professionale è stato Amministratore Unico di diverse società, membro di CdA di aziende a carattere nazionale. Ha una lunga esperienza di commercio e di Fiscalità internazionale, tax planning e mediazione internazionale. Da oltre 20 anni ha fondato Dike Consulting, un network di studi professionali con 4 sedi ( Londra,Praga,Tirana, Malta ) e numerose collaborazioni con prestigiosi studi professionali nel mondo. Dike Consulting, assiste i Clienti esercitando le seguenti attività : - partecipazione in società di capitali, anche di diritto estero con relativa intestazione fiduciaria di azioni quotate e non. - intestazione fiduciaria di gestioni patrimoniali; - intestazione, amministrazione e custodia di patrimoni, donazioni, legati e Fondazioni. - partecipazione e rappresentanza in assemblee dei soci, degli azionisti; - gestione dei diritti di proprietà intellettuale; - rappresentanza in trattative di natura commerciale, in Italia ed all'Estero; - costituzione di Fondazioni di diritto italiano ed estero; - assunzione di cariche sociali di Società e Fondazioni - amministrazioni di Trust con funzioni di Protector; - Intermediazione internazionale per l'acquisto o la vendita di prodotti o servizi; - tax planning e creazione di società all'estero; - delocalizzazione e trasferimento di imprese italiane all'estero; - servizi di Temporary Manager sia in Italia che all'estero per le aziende nostre Clienti Collaborazioni con primarie strutture finanziarie e bancarie Contatti: info.dike.consulting@gmail.com Facebook: @difendiltuopatrimonio

Leave a Reply

Open chat
Chatta con noi
Ciao, sono Marzia di Dike Consulting. Posso aiutarti ?