Cookie Policy Fiscalità di vantaggio – Albania – DIKE CONSULTING
Fiscalità,  Fiscalità internazionale,  Società estere,  Uncategorized

Fiscalità di vantaggio – Albania

L’immagine che vedete è quella di una spiaggia albanese. Dite la verità non ve lo immaginavate di certo ! Purtroppo noi italiani siamo pieni di pregiudizi e troppi luoghi comuni

Finito l’esodo degli anni 80 e 90, con le immagini dei gommoni carichi di persone che quasi quotidianamente erano proposte dai TG nazionali, oggi assistiamo al fenomeno inverso.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype cliccando qui

Tante imprese italiane iniziano a trasferirsi in ALBANIA, trovando a qualche ora di nave, un Paese, moderno, dotato di ottime infrastrutture e di un sistema bancario solido, con una altissima percentuale di popolazione che parla l’italiano, con la possibilità di ricevere in tv i canali nazionali, dal clima mediterraneo e con una fiscalità assolutamente interessante e un trattato di doppia imposizione con l’Italia.

L’imposta sui profitti

L’ imposta sui profitti e i dividenti è basata sul concetto di residenza. I soggetti residenti sono tassati sul reddito globale, sia in Albania che al estero, mentre i non-residenti sono tassati solo sul reddito percepito in Albania.

Sono soggetti passivi dell’ imposta sui profitti, tutte le persone giuridiche e fisiche, sia albanesi che stranieri, i quali conducono un’attività economica in Albania, ed hanno un reddito annuale superiore a 5,000,000 Leke (circa 40,600 €).

L’anno fiscale di riferimento inizia il 1 di gennaio e termina il 31 di dicembre di ogni anno. Dal 2018 l’aliquota d’imposta sul utile è stata suddivisa in tre scaglioni di imposta:

  • Imposta sull’utile: il 15% dell’utile di esercizio per tutti i soggetti aventi un giro d’affari superiore ad ALL 14 milioni (equivalente a circa 112.903 Euro).
  • Imposta semplificata sull’utile: per i soggetti aventi un giro d’affari da  ALL 5 milioni fino a ALL 14 milioni (equivalente a circa Euro 36.765 fino a Euro 112.903) l’aliquota dell’imposta semplificata sull’utile è pari al 5%; mentre i soggetti aventi un giro d’affari compreso tra 0 e ALL 5 milioni (equivalente a circa Euro 36.765) non sono più assoggettati all’imposta semplificata sull’utile;
  • Altri redditi 15%;
  • IVA  20%

In generale, le spese aziendali sono deducibili a condizione che siano legati alle attività necessarie per la generazione del reddito.

I dividenti sono soggetti ad una imposta pari a 8% , trattenuta come ritenuta alla fonte. Non sono soggette a tassazione: i dividendi distribuiti a società, consorzi o gruppi di società che abbiano sede legale o che gestiscano effettivamente la propria attività economica in Albania nel caso in cui il beneficiario sia titolare di una quota superiore al 25%.

L’ imposta sulla piccola imprenditoria

I piccoli imprenditori, possono essere persone fisiche o giuridiche, che realizzano un fatturato annuo lordo massimo pari a 14,000,000 ALL (circa 113.00,00 €) sono soggetti all’imposta semplificata sulla piccola impresa.

I soggetti con reddito lordo fino a 5,000,000 ALL (circa 36,000 €) sono esenti dall’imposta sulla piccola imprenditoria.

I soggetti con reddito lordo tra 5,000,000 ALL e 14,000,000 ALL sono soggetti all’imposta semplificata sulla piccola impresa del 5% del utile. L’imposta si paga in anticipo ogni trimestre. L’imposta sul reddito delle persone fisiche I residenti sono tenuti a versare l’imposta su tutte le loro fonti di reddito, mentre le non residenti sono soggetti alla tassazione in Albania solo con rifermento alle fonti di reddito prodotte in Albania. L’imposta è calcolata separatamente per ogni categoria di reddito.

L’imposta sul valore aggiunto

Sono soggetti passivi tutte le persone fisiche e giuridiche che effettuano forniture imponibili ed abbiano un fatturato annuo superiore a 5,000,000 ALL (circa 36,000 €). In tal caso, i soggetti passivi sono tenuti alla registrazione entro i primi 15 giorni dall’avvio dell’attività economica. Per le persone fisiche e giuridiche che operano nel settore dell’import/export, è obbligatorio essere registrati indipendentemente dall’importo del fatturato annuo. In aggiunta, dall 1.02.2011, sono state inserite nello schema dell’IVA anche le libere professioni, come quella dell’avvocato, del notaio, del medico, del dentista, dell’infermiere, del veterinario, dell’architetto, del commercialista, dell’ingegnere, ecc. Indipendentemente dal loro giro d’affari annuo. Tale disciplina è estesa anche alle imprese che operano nel campo alberghiero. L’aliquota prevista per l’imposta sul valore aggiunto è pari al 20%. Vi sono alcuni casi di esenzione dall’imposta.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype cliccando qui

PRESSIONE FISCALE

Imposta sul reddito delle società 15% del utile annuale, ridotta al 5% per le aziende con  volumi di affare entro i 113.000 euro.

Imposta sui dividendi (se distribuiti) 8% del distribuito

Le tipologie di società albanese

Albanian Limited liability company (SH.A.K.): è il corrispettivo della società unipersonale a responsabilità limitata. La comodità di questa tipologia di società è che richiede un solo proprietario e un solo direttore (ovviamente possono coincidere). E’ ovviamente obbligatorio avere un ufficio con indirizzo fisico e un capitale minimo versato di 1 euro diviso in quote. Si può costituire molto velocemente rispetto alla seconda tipologia, la SH.A.

Albanian Joint Stock Company (SH.A):  è invece una struttura più complessa più simile alla S.P.A. italiana. Può esserci un solo proprietario, ma è necessario che venga istituito un consiglio di amministrazione, un direttore generale e un consiglio di vigilanza. E’ inoltre obbligatorio versare un capitale minimo che, a seconda dei casi, varia da di 15.000 euro se si tratta di una società di capitali “chiusa” e 7.500 euro se si tratta di una società di capitali “aperta”. La differenza consiste nel fatto che la prima tipologia di società può quotarsi presso la borsa valori di Tirana.

Zone Economiche Speciali in Albania

Il governo albanese ha avviato la costituzione di zone economiche speciali abbastanza tardi. Nel 2015 sono state annunciate Harta Spitalla e Harta Koplik, ma nel 2017 sono ancora inattive. Ad ogni modo, il loro avviamento è previsto molto presto.

Harta Koplik: La regione di Koplik è interessata principalmente dall’attività agricola ed è ricca di minerali. La regione attorno sta attirando investimenti ed è in forte espansione. La ZES di Koplik ha accesso immediato all’autostrada connessa con i maggiori porti dell’Albania. Le aziende locali si occupano principalmente di confezionamento, scarpe, costruzione, agro-food, lavorazione dell’alluminio, lavorazione del legno, servizi commerciali. In questa area può essere utile costituire un’azienda se si lavora in un settore tradizionale che abbisogna di materie prime agricole o minerarie.

Harta Spitalla: è localizzata vicino alla città di Durres (200.000 abitanti), la seconda più grande del paese. Inoltre Durres è anche dotata di porto che affaccia sul mar Adriatico ed è a 30 km dall’aeroporto internazionale Nene Tereza. Questa zona economica speciale è sicuramente molto meglio collegata rispetto a Koplik. L’assegnazione degli spazi in quest’area viene fatta in base al progetto proposto dall’azienda. In questo caso costituire una società può essere utile se si esporta verso l’estero e serve un accesso al mare.

Ricorda sempre che la fiscalità internazionale è una materia complessa che deve essere affrontata con i professionisti esperti del settore, per non incorrere in reati tributari e fiscali, sia in Italia che all’estero

Affidati a Dike Consulting !  

Clicca quì e prenota la tua consulenza personalizzata su Skype per l’apertura di una nuova società estera o per proteggere il tuo patrimonio.

www.dikeconsulting.eu

Facebook: Dike Consulting

Instagram: Dike Consulting

L'autore è stato iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti dal 1991 al 2017. Nel corso della sua vita professionale è stato Amministratore Unico di diverse società, membro di CdA di aziende a carattere nazionale. Ha una lunga esperienza di commercio e di Fiscalità internazionale, tax planning e mediazione internazionale. Da oltre 20 anni ha fondato Dike Consulting, un network di studi professionali con 4 sedi ( Londra,Praga,Tirana, Malta ) e numerose collaborazioni con prestigiosi studi professionali nel mondo. Dike Consulting, assiste i Clienti esercitando le seguenti attività : - partecipazione in società di capitali, anche di diritto estero con relativa intestazione fiduciaria di azioni quotate e non. - intestazione fiduciaria di gestioni patrimoniali; - intestazione, amministrazione e custodia di patrimoni, donazioni, legati e Fondazioni. - partecipazione e rappresentanza in assemblee dei soci, degli azionisti; - gestione dei diritti di proprietà intellettuale; - rappresentanza in trattative di natura commerciale, in Italia ed all'Estero; - costituzione di Fondazioni di diritto italiano ed estero; - assunzione di cariche sociali di Società e Fondazioni - amministrazioni di Trust con funzioni di Protector; - Intermediazione internazionale per l'acquisto o la vendita di prodotti o servizi; - tax planning e creazione di società all'estero; - delocalizzazione e trasferimento di imprese italiane all'estero; - servizi di Temporary Manager sia in Italia che all'estero per le aziende nostre Clienti Collaborazioni con primarie strutture finanziarie e bancarie Contatti: info.dike.consulting@gmail.com Facebook: @difendiltuopatrimonio

Leave a Reply

Open chat
Chatta con noi
Ciao, sono Marzia di Dike Consulting. Posso aiutarti ?