Fiscalità internazionale,  Paesi extra UE,  Società estere

OCSE BEPS – 12 paradisi fiscali riabilitati

Come abbiamo avuto spesso modo di scrivere negli articoli di questo blog, la fiscalità internazionale è una materia in continua evoluzione, infatti a dispetto delle decisioni prese poco più di un anno fa , in modo quasi clamoroso l’OCSE ( vedi articolo ) attraverso uno studio e successiva valutazione condotta dall’ Inclusive Framework del BEPS ( vedi articolo ) rivaluta ben 12 paradisi fiscali, con una tassazione zero o vicina allo zero, sostenendo che gli stessi non risultano dannosi per la comunità internazionale grazie alle nuove regole sui requisiti di «sostanza economica».

Si tratta di una sostanziale marcia indietro da parte dell’OCSE, supportata da da questo studio dell’Inclusive Framework del BEPS, il programma contro l’erosione della base imponibile e il trasferimento degli utili, di cui fanno parte 131 paesi.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype

La valutazione, condotta dal Forum dell’Ocse sulle pratiche fiscali dannose (FHTP), considera quindi che le leggi fiscali di

  • Anguilla
  • Bahamas
  • Bahrain
  • Barbados
  • Bermuda
  • Isole Vergini Britanniche (BVI)
  • Isole Cayman
  • Guernsey
  • Isola di Man
  • Jersey
  • Isole Turks e Caicos

non siano dannose per il resto della Comunità mondiale.

La valutazione ritiene, invece, che le leggi fiscali degli Emirati Arabi Uniti non siano in linea con gli standard Ocse ( vedi articolo ). Tuttavia, poiché il paese si è impegnato a riformare i requisiti di «sostanza economica», dal report risulta che il regime dannoso sia «in fase di modifica».

I paesi devono soddisfare uno standard di «sostanza economica» secondo quanto stabilito dall’FHTP per essere considerati «non dannosi». Le norme prevedono che per determinati settori di attività altamente mobili, diversi dalla proprietà intellettuale, le attività che generano il reddito principale debbano essere condotte attraverso dipendenti qualificati e con spese operative nella giurisdizione in cui vengono dichiarati i redditi.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype

Per la proprietà intellettuale, invece, lo standard rimane il rispetto delle regole «nexus».

A partire dal 2020, l’FHTP inizierà a monitorare se le leggi fiscali adottate dai paesi saranno rispettate nella pratica. L’FHTP ha inoltre considerato come «dannoso» il regime fiscale della zona di sviluppo della Giordania. Ha inoltre dichiarato che gli incentivi sui brevetti fiscali della Grecia e la zona economica speciale del Kazakistan siano «dannosi» ma al momento «in fase di modifica».

Ricorda sempre che la fiscalità internazionale è una materia complessa che deve essere affrontata con i professionisti esperti del settore, per non incorrere in reati tributari e fiscali, sia in Italia che all’estero.

Affidati a Dike Consulting !

Richiedi subito la tua consulenza personalizzata su Skype e scoprirai come puoi abbassare notevolmente il tuo carico fiscale o proteggere il tuo patrimonio

www.dikeconsulting.eu

Facebook: Dike Consulting

Instagram: Dike Consulting

L'autore è stato iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti dal 1991 al 2017. Nel corso della sua vita professionale è stato Amministratore Unico di diverse società, membro di CdA di aziende a carattere nazionale. Ha una lunga esperienza di commercio e di Fiscalità internazionale, tax planning e mediazione internazionale. Si occupo di : - partecipazione in società di capitali, anche di diritto estero con relativa intestazione fiduciaria di azioni quotate e non, quote di srl; - intestazione fiduciaria di gestioni patrimoniali; - intestazione, amministrazione e custodia di patrimoni, donazioni, legati e fondazioni, titoli e valori mobiliari, gestione di lasciti e di esecuzioni testamentarie, amministrazione di eredità, successioni ereditarie; - partecipazione e rappresentanza in assemblee dei soci, degli azionisti; - gestione dei diritti di proprietà intellettuale; - rappresentanza in trattative di natura commerciale, per acquisizioni in Italia ed all'Estero; - costituzione di Fondazioni di diritto italiano ed estero; - assunzione di cariche sociali di Società e Fondazioni - amministrazioni di Trust con funzioni di Protector; - Intermediazione internazionale per l'acquisto o la vendita di prodotti o servizi; - tax planning e creazione di società all'estero; - delocalizzazione di imprese italiane all'estero; - trasferimento di aziende all'estero; - Temporary Manager sia in Italia che all'estero per le aziende nostre Clienti Collaborazioni con primarie strutture finanziarie e bancarie Contatti: info.dike.consulting@gmail.com Facebook: @difendiltuopatrimonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: