Fiscalità internazionale,  Paesi extra UE,  Società estere

Le società in USA

Alzi la mano chi non ha il sogno di fondare una società o meglio una startup negli States e seguire le orme degli uomini d’oro americani: da Bill Gates a Steve Jobs a Jeff Bezos. Tutti pionieri di un’ecopa d’oro che li ha visti partire da un garage fino a scalare le vette dei mercati commerciali e finanziari dei temerari.

Bene, messi da parte i sogni, sappiate che avere una buona idea, realizzare un ottimo business plan e trovare degli investitori disposti a sperare che facciate soldi non è sufficiente. Occorre infatti, innanzitutto scegliere la forma societaria, ma sopratutto lo Stato dove costituire la vostra nuova società

Sulle pagine di questo blog, abbiamo spesso parlato dei vantaggi di costituire una società nel Delaware, negli articoli Fiscalità di vantaggio – Delaware ( USA ), Delawere, I Paradisi fiscali e la nostra quotidianità, Black list UE – Mancano gli USA

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype

Tutti articoli che vi consigliamo di leggere, al fine di avere le idee più chiare.

Con l’articolo di oggi, vogliamo offrire ai nostri lettori una panoramica sulle varie tipologie di società in USA, cercando di spiegarne i pro e i contro.

Sono 3 le tipologie di società maggiormente diffuse negli USA , e sono:

1) LLC
2) C-Corporation
3) S–Corporation

Prima di addentrarci nella analisi delle 3 forme societarie è opportuno rispondere ad un paio di domande:

Cercherete investitori esterni? E se si, quando?
La vostra società genererà profitti in breve tempo?

Dalla risposta a queste domande dipenderà la scelta della tipologia di società da andare a costituire. Vediamo perché

A) LLC

Una Limited Liability Company è molto facile e molto poco costosa da avviare.
Non sono previste formalità relative alla contabilità, alle assemblee sociali e al management a differenza di quanto avviene nelle Corporation

I soci a cui è attribuita in percentuale una partecipazione alla LLC vengono definiti “Members”, anch’essi come i cugini “Shareholders” delle Corporations, godono del beneficio della responsabilità limitata.

Un altro grande vantaggio è che la Limited Liability Company non è tassata come un’entità a sé stante, infatti, sono i Members ad essere tassati, generalmente in proporzione alla quota da essi posseduta.

Perché la LLC è vantaggiosa in caso di startup ?
1) Partiamo dal concetto che una startup è PER DEFINIZIONE , per i primi anni in perdita. Le perdite possono essere dedotte dalle imposte dei singoli Members visto che sono gli unici nella LLC ad essere tassati.
2) Le C- Corporation a differenza delle LLC sono soggette a tassazione come entità giuridiche a sé stanti – in sostanza – sono tenute al pagamento delle imposte su tutti gli “income”.
Quindi, se la C- Corporation paga il socio, quest’ultimo dovrà pagare le tasse sul reddito, di conseguenza in una C-Corp si è soggetti ad una doppia tassazione, una in capo alla società, una in capo ai redditi percepiti dai singoli soci.

Vuoi saperne di più ? Richiedi subito la tua consulenza personalizzata via Skype

Tutto chiaro finora ?

La LLC è una struttura eccezionale, perfetta per diverse situazioni, anche come HOLDING.

L’unico problema è che, come appena detto, non c’è spazio per i cosiddetti ”Shareholders”. Quindi se avete intenzione di far partecipare investitori esterni, probabilmente la LLC non fa al caso vostro.

Molti investitori, in particolare Venture Capital sono strutturati in modo da non poter investire in Limited Liability Companies.

E soprattutto non dimentichiamo: Le LLC non possono essere quotate in borsa!

B) C- Corporation

Questa è la Corporation pura ( ad esempio Microsoft Inc.).

Una Corporation, come già accennato, è una entità giuridica a sé stante quale centro di imputazione di diritti e doveri, soggetta al pagamento delle imposte.

Spesso le C-Corps sono “incorporated” nel Delaware, Stato con un’ottima legislazione per le Corporation ed ottima per l’organizzazione di consigli di amministrazione e assemblee degli azionisti.
Il vero problema con le C-Corp è la burocrazia, infatti è necessario formare una “Board of Directors”, aderire puntualmente per quanto concerne la pubblicità dei dati societari e rispettare le norme sulla contabilità.

Il vero vantaggio però, consta nella possibilità di emettere “stock”, e di conseguenza far salire a bordo con estrema facilità investitori, molto probabilmente interessati alla quotazione in borsa della società.

C) S-Corporation

Una S-Corp è sostanzialmente una C-Corp dotata di un permesso speciale da parte dell’ IRS (l’agenzia delle entrate USA). Infatti, la “S” che precede il nome, si riferisce ad una sottosezione del Tax Code americano.

Per diventare S-Corp è necessario formare una C-Corp e depositare una “S-election”; se si risponde ai requisiti richiesti il permesso verrà accordato.

In cosa consiste questo permesso speciale?
La società una volta ottenuto il permesso, viene regolata come una C-Corp, con la sola differenza che, il modello di tassazione è identico a quello previsto per la LLC.
Mica male!

Ed allora qual’è la differenza ?

Ci sono una serie di importanti limitazioni che vanno dal numero massimo di “Stock” emettibili, fino al tipo di investitori che possono partecipare alla società: ad esempio non possono investire in una S-Corp le società di investimenti (per esempio, Venture Capital).

Ricordate sempre che la fiscalità internazionale è una materia complessa che deve essere affrontata con i professionisti esperti del settore, per non incorrere in reati tributari e fiscali, sia in Italia che all’estero.

Affidati a Dike Consulting !

Prenota la tua consulenza personalizzata su Skype per l’apertura di una nuova società estera o per proteggere il tuo patrimonio.

www.dikeconsulting.eu

Facebook: Dike Consulting

Instagram: Dike Consulting

L'autore è stato iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti dal 1991 al 2017. Nel corso della sua vita professionale è stato Amministratore Unico di diverse società, membro di CdA di aziende a carattere nazionale. Ha una lunga esperienza di commercio e di Fiscalità internazionale, tax planning e mediazione internazionale. Si occupo di : - partecipazione in società di capitali, anche di diritto estero con relativa intestazione fiduciaria di azioni quotate e non, quote di srl; - intestazione fiduciaria di gestioni patrimoniali; - intestazione, amministrazione e custodia di patrimoni, donazioni, legati e fondazioni, titoli e valori mobiliari, gestione di lasciti e di esecuzioni testamentarie, amministrazione di eredità, successioni ereditarie; - partecipazione e rappresentanza in assemblee dei soci, degli azionisti; - gestione dei diritti di proprietà intellettuale; - rappresentanza in trattative di natura commerciale, per acquisizioni in Italia ed all'Estero; - costituzione di Fondazioni di diritto italiano ed estero; - assunzione di cariche sociali di Società e Fondazioni - amministrazioni di Trust con funzioni di Protector; - Intermediazione internazionale per l'acquisto o la vendita di prodotti o servizi; - tax planning e creazione di società all'estero; - delocalizzazione di imprese italiane all'estero; - trasferimento di aziende all'estero; - Temporary Manager sia in Italia che all'estero per le aziende nostre Clienti Collaborazioni con primarie strutture finanziarie e bancarie Contatti: info.dike.consulting@gmail.com Facebook: @difendiltuopatrimonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: